Così vogliamo ringraziarvi.

I ringraziamenti speciali di Antonio Candela che ha intuito, pensato e progettato la biennale del libro universitario. E la prossima edizione come sarà? 

“Mi son preso un po’ di giorni per provare a fare un resoconto della #blu2016. Non ultimo l’aver ricevuto la Medaglia di Bronzo della Presidenza della Repubblica, un attestato che raramente viene conferito e che ci ha reso orgogliosi: il riconoscimento, anche se è stato riconosciuto al Consorzio ConUnibas dell’Università della Basilicata, in realtà è stato conferito all’intera comunità accademica e cittadina. A tal proposito ringrazio Bianca Andretta e Sergio Potenza per la nota quali rappresentanti del Comune di Potenza. Ed è da questo punto che vogliamo ripartire. Questa seconda edizione è stata caratterizzata innanzi tutto dalla capacità di rendere questo progetto della comunità: da un progetto della Universosud Societa è diventato un progetto dell’Università e di quelle organizzazioni che si sono spese con entusiasmo e voglia di lavorare insieme, che da tempo continuo a rimarcare come unico metodo per emergere ed alzare l’asticella: Lavoradio di Vito Verrastro, Albina Sodo, Angela Di Maggio; La luna al guinzaglio con Rossana Cafarelli e tutto il suo staff; Woody Groove  con Giuseppe Pupillo, Antonello  Amati, e tutti gli altri; Silvio Giordano; la Universosud Societa cooperativa che rappresento e tutto il suo staff, a loro va il mio personale grazie e plauso per il grande ed instancabile lavoro fatto. Non di meno un grazie di cuore all’Unibas e alla Rettrice Aurelia Sole, al direttore Generale dott. Bochicchio e all’ufficio stampa Davide De Paola. All’ufficio tecnico diretto da Pierluigi Labella, Ada Lospinoso, Michele De Clemente e al personale della Biblioteca Di Ateneo Unibas e Franco Claps. Permettetemi anche di ringraziare il @conservatorio “Gesualdo da Venosa” di Potenza ed il suo presidente Mauro Fiorentino. E poi ancora, l’associazione eLis di Potenza di Antonella Scorzeto e Io potentino onlus con Francesco Romagnano, Valentina Loponte e tutti gli altri. Un particolare grazie al Forum nazionale dei giovani e al suo presidente Maria Pisani per la sua straordinaria attenzione; al Forum Regionale di Basilicata, al presidente Carmine Lombardi e a Pancrazio Tedesco. Un grazie particolare a Luigi Marchese e al Maestro Edoardo Angrisani per il loro impegno a rendere ancora più bella la biennale. A Letti di sera e al suo presidente Paolo Albano per la voglia di esserci sempre e per il loro contributo di alto profilo intellettuale. Grazie a Biagio Russo, Giovanni Casaletto, Ugo M. Tassinari, Pierluigi Argoneto, Antonella Trombone, Nicola Cavallo, Marco Vona, e poi ancora, ancora e ancora. In ultimo ma non per ultimo grazie a quanti hanno sostenuto questo evento che ricordo per il 90% si è retto su fondi privati, a tal proposito ringrazio in particolar modo la Bcc Laurenzana e Nova Siri. 

Questa seconda edizione e il suo enorme successo sono patrimonio di questa comunità e da essa voglio ripartire per capire se ha senso immaginarne una terza di nuovo a Potenza. In ogni caso sarò sempre orgoglioso di poter dire che tutto è nato nella mia città.”

Manuela Stefanelli
Shares