SERA | BLU e tutti i colori della Musica

4 ottobre ore 21.00

banner-madrigaliste2In anfiteatro la proiezione di The Prince of Venusia, la pellicola del regista e visual artist Silvio Giordano sul personaggio di Carlo Gesualdo da Venosa. Insieme al regista sarà presente anche Fabio Pappacena, attore nel ruolo del  principe dei musici.

 

A seguire l’Orchestra di Fiati del Conservatorio “C. Gesualdo da Venosa” di Potenza diretta dal Maestro R. Eletto, inaugura la Biennale del Libro Universitario con la performance di un repertorio fresco e non convenzionale.

F. Cardaropoli | “CELEBRATION FANFARE”

G. Verdi | arr. Donato Semeraro | “VERDI FOREVER”

G. Bizet | arr. Donato Semeraro | “CARMEN FANTASY”

E. Morricone | arr. AA. VV. | “MORRICONE FANTASY”

Autori vari | arr. Vincenzo Simmarano | “FILM FANTASY”

5 ottobre ore 21.00

Spazio alla musica d’autore con Rocco de Paola.

“Ho imparato che il mondo non è poi così brutto come vogliono farci credere. Ho imparato che un amico è tuo amico senza aspettarsi niente da te. Ho imparato a dare molto, perché molto ho ricevuto. Ho visto sciogliersi le maschere di chi diceva di amarmi e ai miei occhi apparire finalmente i volti di persone sincere. Ho imparato a distinguere di notte”.

Rocco De Paola è un cantante, autore e compositore. Nato nel 1977 nel Vallo di Diano, suggestiva vallata in provincia di Salerno, si dedica principalmente all’approfondimento ed all’elaborazione per poi esprimere, attraverso carismatiche melodie, quanto artisticamente e umanamente maturato negli anni. Con lui cresce la sua folta capigliatura sotto la quale si sviluppa l’amore autentico per la canzone d’autore e non solo italiana. Pino Daniele, Lucio Battisti, Paolo Conte, Sergio Caputo, Sting, Bob Marley, Bob Dylan, Coldplay, Radiohead, Stevie Wonder,le sue maggiori fonti di ispirazione.

6 ottobre ore 21.30

La chiusura della Biennale è affidata al jazz con il Michele Brienza 4tet.

La formazione propone un repertorio jazz selezionato e sapientemente rivisitato. I brani eseguiti sono dei più noti compositori del genere, dai primi del novecento fino agli anni ‘60. Cole Porter, George Gershwin, Jule Styne, Irving Berlin, John Coltrane, Benny Golson, sono alcuni degli autori citati nelle performances del quartetto.

Performers: Michele Brienza (chitarra), Andrea Candela (piano), Vincenzo Florio (contrabbasso), Maurizio Matera (batteria).

admin
Shares